Ciao, mi chiamo Francesca e ho 23 anni.

Credo che la mia grande storia d’amore per la pallavolo sia nata puramente per caso. E’ stato durante un gioco all’oratorio (schiaccia 3) che una mia amica mi fece notare che schiacciavo mooolto “forte”, così iniziai dove la mia amica giocava già da qualche tempo, al Volley Riozzo.

Di certo non è stato facile all’inizio, iniziare uno sport a 13 anni e vedere che le tue coetanee sono già nella categoria superiore, ma ciò mi è servito, ho dato tutta me stessa, ho fatto anni da gavetta senza mai vedere il campo e l’impegno ha pagato.

Tanto “difficile” che per la mia mancata coordinazione mi era stato affibbiato il nomignolo di “T-Rex” ( in modo carino eh ) , perché non riuscivo a schiacciare alzando bene il braccio ahahhahahahaha .

Al Volley Riozzo sono grata per avermi insegnato cosa significa avere passione per uno sport, a non mollare mai, ad avere pazienza e dedizione, che ogni traguardo è raggiungibile grazie all’impegno e alla forza di volontà, ad avere rispetto sia verso il mio allenatore che verso le mie compagne e che sono proprio queste persone che rendono questo sport magico.

Perché è il gruppo che conta, non il singolo. Quando c’è un gruppo affiatato non c’è vittoria che non si possa conquistare.

Cosi è stato, nel corso della mia carriera ho vinto con numerosi campionati di prima divisione, passando in Serie D ed questa mia scalata arrivando in B2 la lego soprattutto a tutti quegli sforzi e quelle lunghissime serate passate in palestra insieme alle mie compagne a cercare di non fare cadere quel pallone.

Ricordo con tanta gioia una vittoria soffertissima: è stata la finale per passare in Serie D e io quei Play Off, per una mia cavolata li avevo fatti tutti con il mignolo del piede rotto, e forse il ricordo che ho più bello è la foto del punto della vittoria in cui la mia faccia esprimeva tutto il dolore e tutto la gioia possibili.

Quindi ragazze che leggerete questo pezzetto di storia di un’atleta, ricordatevi di dare sempre tutte voi stesse e non mollate mai, che il percorso sarà lungo e tortuoso ma che darà sicuramente tante gioie.

Vostra T-Rex #29

2 risposte

  1. E brava Francesca. Bellissima la tua storia. E bellissimo anche il modo come racconti le tue esperienze. Traspare una passione incredibile. La stessa che trasmetti quando alleni le bimbe del 2009. Continua così perché sei un mito e un esempio.

    Claudio
    (il più vecchio allenatore del Volley Riozzo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *